La Russia revoca embargo su carne e verdure destinate a bambini

Scopo della decisione è stimolare la produzione di alimenti di qualità per l'infanzia
La Russia revoca embargo su carne e verdure destinate a bambini
01 giugno 16:07 2016 Stampa

Il governo della Federazione ha preso la decisione di revocare l’embargo alimentare e permettere l’importazione di carne di manzo, pollame e verdure destinate alla produzione di alimenti per l’infanzia. La novità, riportata pochi minuti fa dalle agenzie russe, è stata resa possibile mediante l’approvazione del decreto governativo n°472 del 27 maggio 2016. Nel documento viene fatto esplicito riferimento alla “carne bovina, pollame e sottoprodotti, nonché verdure surgelate e verdura secca, destinati alla produzione di alimenti per bambini” recita il documento. Il ministero dell’Agricoltura – continua il documento – avrà comunque il compito di approvare la destinazione d’uso dei prodotti importati, nonché di stabilire il volume delle importazioni autorizzate di tali prodotti. Il ministero, che grazie a questa scelta vuole stimolare la produzione nazionale di alimenti per l’infanzia, definirà il volume consentito mediante l’analisi dei bisogni dei produttori di alimenti per bambini. Le importazioni di suddetti prodotti sono ora consentite da Stati Uniti, Unione Europea, Canada, Australia, Regno Unito, Norvegia, Ucraina, Albania, Montenegro, Islanda e il Liechtenstein.

Il documento pubblicato oggi sul sito ufficiale del Governo russo

Il documento pubblicato oggi sul sito ufficiale del Governo russo

Print this entry

  Article "tagged" as:
  Categories:
view more articles

About Article Author

Davide Lonardi
Davide Lonardi

Giornalista iscritto dall'Ordine Nazionale dal 2011, nutre una particolare passione per il mondo dell'editoria online. Collabora con diverse testate occupandosi anche di strategie di marketing e di personal branding sul web

View More Articles