La stangata: 1 miliardo di multa a Barclays e JPMorgan

Coinvolte anche RBS, Citigroup e MUFG nel 'Cartello su transazioni in valuta straniera'
La stangata: 1 miliardo di multa a Barclays e JPMorgan
16 maggio 19:41 2019 Stampa

La Commissione Ue ha inflitto una maxi multa di 1,07 miliardi di euro a Barclays, RBS, Citigroup, JPMorgan e MUFG per aver partecipato a due cartelli sul mercato delle transazioni in valuta straniera (euro, sterline, yen, franchi svizzeri, dollari Usa, canadesi, australiani e neozelandesi, e corone danesi, svedesi e norvegesi).

“Queste decisioni prese sui cartelli mandano un messaggio chiaro che la Commissione non tollererà comportamenti collusivi in nessun settore dei mercati finanziari. Il comportamento di queste banche ha minato l’integrità del settore a danno dei consumatori europei”, ha detto la commissaria alla Concorrenza Margrethe Vestager.

Il trading di valuta estera è uno dei mercato più grandi al mondo, e vale miliardi di euro al giorno.

Quando le società (fondi pensioni, hedge fund, grandi società o banche) si scambiano grosse quantità di valuta, lo fanno attraverso i ‘Forex trader’. Le transazioni dovrebbero essere eseguite lo stesso giorno al tasso di cambio prevalente. L’indagine della Commissione ha rivelato che alcuni trader, su ordine delle banche coinvolte nel cartello, si scambiavano informazioni sensibili e piani di trading. In questo modo erano in grado di fare scelte di mercato informate su quando vendere o comprare le valute che avevano nel portafoglio, creando le occasioni migliori.

Print this entry

  Categories:
view more articles

About Article Author