Lavori stagionali da record: aumenta il credito del +42%

Nella Federazione la quota stanziata per i lavori stagionali ha toccato quota 122.67 miliardi di rubli
Lavori stagionali da record: aumenta il credito del +42%
13 giugno 10:16 2016 Stampa

Continua a crescere il credito per il lavoro stagionale in Russia. Secondo i dati pubblicati dal Ministero dell’Agricoltura, nel 2016 la quantità di risorse stanziate per il lavoro stagionale è aumentata del 41,2% rispetto all’anno passato, raggiungendo quota 122.67 miliardi di rubli. I dati, aggiornati all’8 giugno, sono stati forniti dal centro di monitoraggio operativo per il complesso agro-industriale, secondo cui Rosselkhozbank ha concesso prestiti per un valore 83.64 miliardi di rubli (+ 48,7%), mentre  Sberbank ha emesso prestiti a 39.03 miliardi di rubli (+ 27,5%).

L’aumento del credito segue le linee guida messe in campo da Mosca con la politica della import substitution, iniziativa che prevede l’aumento della produzione interna e dell’export e – allo stesso tempo – la diminuzione della dipendenza dai parter stranieri e dai prodotti importati. Solo qualche giorno fa il ministro Tkachev aveva infatti annunciato previsioni relative alla produzione agricola per il 2016, obiettivo che si inserisce nel più ampio programma del governo russo che prevede il raggiungimento dell’autosufficienza alimentare entro il 2020. In tutto il 2015 le imprese e le organizzazioni a cui era stato concesso un credito per i lavori stagionali nei campi era stato pari a 262.7 miliardi di rubli, finanziati da Rosselkhozbank per un totale di 189,9 miliardi di rubli, e Sberbank per 72,8 miliardi rubli.

Print this entry

view more articles

About Article Author

Davide Lonardi
Davide Lonardi

Giornalista iscritto dall'Ordine Nazionale dal 2011, nutre una particolare passione per il mondo dell'editoria online. Collabora con diverse testate occupandosi anche di strategie di marketing e di personal branding sul web

View More Articles