Le previsioni sulla produzione di Kashagan

Ne ha parlato il ministro dell'Energia del Kazakistan durante una riunione al Senato
Le previsioni sulla produzione di Kashagan
30 ottobre 09:30 2016 Stampa

Dopo l’annuncio della riapertura dello stabilimento estrattivo di Kashagan arrivato settimane fa (dopo 19 anni di lavori e 59 miliardi di dollari spesi), ecco le prime stime di produzione del sito. Per gli analisti del governo kazako la produzione annuale di petrolio è non sarà al di sotto dei 4 milioni di tonnellate e non eccederà la stima di 7 milioni di tonnellate. A dichiararlo in un discorso al Senato è stato Kanat Bozumbaye, ministro dell’Energia della Repubblica del Kazakistan, secondo cui la forbice sulla stima dipenderà dalla capacità di sfruttare l meglio la tecnologia nel sito estrattivo (in passato si era parlato di una stima iniziale di 180 mila barili estratti al giorno con l’obiettivo di estrarne 370 mila entro fine 2017, ndr).

Per quanto riguarda il 2016 è prevista una produzione non superiore al milione di tonnellate di petrolio. Il 12 ottobre scorso il ministro dell’Energia Kanat Bozumbayev aveva dichiarato che tutto il petrolio del campo di Kashagan sarebbe stato stivato in un primo momento nei serbatoi di “KazTransOil”, che si sarebbe occupata anche della spedizione dei  spedito il primo lotto di esportazioni di petrolio, che viene prodotta nel quadro della messa in servizio.

Print this entry

  Article "tagged" as:
  Categories:
view more articles

About Article Author

Davide Lonardi
Davide Lonardi

Giornalista iscritto dall'Ordine Nazionale dal 2011, nutre una particolare passione per il mondo dell'editoria online. Collabora con diverse testate occupandosi anche di strategie di marketing e di personal branding sul web

View More Articles