Lega e M5S insistono: abolire le sanzioni contro la Russia

Conte: "Mosca svolge un ruolo chiave nella risoluzione di molte crisi internazionali"
Lega e M5S insistono: abolire le sanzioni contro la Russia
11 febbraio 11:16 2019 Stampa

“La Russia non è una minaccia ma un mercato sempre più importante per l’Italia”. Lo dichiarano gli alleati di governo, Lega e Movimento 5 Stelle, che ritengono necessaria l’abolizione delle sanzioni contro Mosca.

Il premier Giuseppe Conte aveva in precedenza sottolineato che il governo avrebbe lavorato all’abolizione delle sanzioni contro la Russia. Intervenendo in una conferenza stampa a margine del G7 in Canada, Conte ha osservato che Mosca svolge un ruolo chiave nella risoluzione di molte crisi internazionali e agisce come uno dei principali attori nell’attuale contesto geopolitico.

Nel 2014, sullo sfondo del conflitto in Ucraina, l’Unione Europea ha imposto sanzioni contro la Russia. In seguito queste restrizioni sono state prorogate, e la loro abolizione è stata collegata al rispetto degli accordi di Minsk da parte della Russia. Mosca ha risposto alle sanzioni adottando l’embargo sui generi alimentari europei, dichiarando ripetutamente controproducente la politica delle sanzioni e sottolineando di non essere soggetta agli accordi di Minsk, in quanto non è parte del conflitto in Ucraina.

Print this entry

  Categories:
view more articles

About Article Author

Domenico Nucera
Domenico Nucera

View More Articles