L’embargo procede, stop ai mangimi europei

Il capo del Rosselkhoznadzor ha parlato del possibile divieto da parte della Russia
L’embargo procede, stop ai mangimi europei
23 maggio 16:30 2016 Stampa

La consegna in Russia dei mangimi provenienti dall’Unione Europea potrebbe essere vietata. La ragione sta nei frequenti casi di prodotti contraffatti e nell’utilizzo di organismi geneticamente modificati al loro interno. Così ha spiegato all’agenzia di stampa russa Tass, il capo del Rosselkhoznadzor, Sergey Dankvert.

Stando alle sue parole, le misure restrittive sono già state adottate per il mangime proveniente da cinque Paesi europei. In particolare, il divieto comprendeva un certo numero di aziende provenienti da Germania, Francia, Paesi Bassi, Danimarca e Finlandia.

“Adotteremo misure rigide, visti i continui casi di contraffazione dei prodotti o l’aggiunta di componenti Ogm – ha sottolineato Dankvert a Tass -. Se i prodotti contengono Ogm è necessario registrarli in modo differente. Invece, molto spesso in Russia i mangimi sui documenti sembrano prodotti specifici, ma in realtà sono completamente altri”.

Print this entry

  Article "tagged" as:
  Categories:
view more articles

About Article Author

Cecilia Valentini
Cecilia Valentini

View More Articles