Leningrado, elettricità dalla nuova unità di potenza nucleare

Il primo blocco della centrale è incluso nel sistema di alimentazione ad un livello di potenza minimo di 240 megawatt
Leningrado, elettricità dalla nuova unità di potenza nucleare
09 marzo 16:00 2018 Stampa

La nuova unità di potenza N1 della centrale nucleare di Leningrado è stata collegata al sistema russo di alimentazione elettrica nazionale. La connessione è stata attivata per la prima volta alle 9 di questa mattina, ha annunciato la società Rosenergoatom.

Nella prima fase, l‘unità ha generato circa un milione di chilowatt di elettricità nell’arco di circa quattro ore. Per la sua efficienza, ha spiegato Rosenergoatom, l’unità di potenza della centrale di Leningrado si attesta come la seconda unità al mondo in ambito di energia nucleare. La prima, invece, è stata lanciata nel 2016 presso la centrale di Novovoronezh.

L’avvio tecnico della prima unità, infatti, era stato intrapreso l’8 dicembre 2017, per essere interamente completato il 15 febbraio 2018. La nuova centrale è stata costruita per sostituire la capacità del primo impianto di Leningrado, che opera con un reattore Vver-1200. Di fatto, la nuova centrale avrà quattro unità di potenza e la durata stimata della sua attività – prospetta l’azienda energetica – sarà di circa 50 anni.

Print this entry

view more articles

About Article Author

Nicole Volpe
Nicole Volpe

View More Articles