L’Italia sul gradino più alto al VII Forum culturale internazionale di San Pietroburgo

Dal 15 al 17 novembre 2018. Presente Bonisoli, ministro dei Beni culturali.
L’Italia sul gradino più alto al VII Forum culturale internazionale di San Pietroburgo
09 ottobre 09:55 2018 Stampa

Un forum riconosciuto come evento di livello mondiale. Migliaia di esperti di tutto il mondo, star del teatro, stelle dell’opera e del balletto, direttori e musicisti di spicco, personalità pubbliche, rappresentanti delle istituzioni.

Un Forum organizzato direttamente dal Governo della Federazione Russa, il Ministero della Cultura russo e il Governo di San Pietroburgo. Quest’anno l’Italia sarà Paese ospite, con Alberto Bonisoli, ministro dei Beni e delle Attività culturali a guidare la delegazione ufficiale della Repubblica italiana.

La parte italiana ha preparato un programma speciale per il Forum e il ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov, accogliendo oggi il collega italiano Enzo Moavero Milanesi, ha pronunciato parole di attesa: “le nostre relazioni culturali sono tradizionalmente ricche. So che adesso in Italia con grande successo si stanno svolgendo le Stagioni russe, nell’ambito delle quali si sono già svolte oltre 300 eventi di carattere culturale. E il prossimo mese l’Italia sarà il Paese ospite del Forum Culturale di San Pietroburgo e noi attendiamo con impazienza i vostri rappresentanti”.

In questi giorni proseguono gli appuntamenti dell’anno della cultura russa in Italia. La plenipotenziaria nelle relazioni internazionali del Presidenza della Federazione, Tatiana Shumova, sta concludendo gli accordi internazionali di Venezia (Cà Foscari), di Spoleto ( siglato sabato scorso) e di Bari (sugellato due settimane or sono). A Roma ha incontrato lo IUC (La Sapienza) che inizia il proprio repertorio 2018-2019 proprio la prossima settimana ( è attivo dal 1945) per un programma congiunto di scambio musicale durante tutto il 2019.

Dopo un anno di seminagione culturale russa in terra italiana, da San Pietroburgo inizia il percorso opposto: seminagione italiana in terra russa.

Print this entry

  Categories:
view more articles

About Article Author