Lo scambio invocato dai Paesi G7

Regista ucraino prigioniero in Russia in cambio di detenuti filo-russi in Ucraina
Lo scambio invocato dai Paesi G7
21 giugno 13:39 2018 Stampa

 

I paesi del G7 si sono detti “estremamente preoccupati” per la sorte del cineasta ucraino Oleg Sentsov, imprigionato in Russia e in sciopero della fame da oltre un mese. Gli Ambasciatori dei sette   hanno chiesto la sua liberazione in uno scambio di detenuti tra Mosca e Kiev.

“Siamo estremamente preoccupati per la situazione di Oleg Sentsov e di altri prigionieri detenuti in Russia. La loro liberazione, nel quadro di uno scambio bilaterale di detenuti, costituirebbe un passo avanti umanitario importante”, hanno dichiarato gli ambasciatori a Kiev di Stati uniti, Canada, Giappone, Germania, Gran Bretagna, Francia e Italia sul loro comune profilo Twitter.

 

Print this entry

  Categories:
view more articles

About Article Author