L’Opac certifica. Ma la certificazione non conferma

Novichok non viene citato. Nemmeno provenienza russa
L’Opac certifica. Ma la certificazione non conferma
13 aprile 09:10 2018 Stampa

L’Opac, l’Organizzazione Internazionale per la Proibizione della Armi Chimiche, conferma l’identificazione fatta dagli investigatori britannici” come di un agente nervino” quello utilizzato il 4 marzo a Salisbury per intossicare l’ex spia doppiogiochista russa Serghei Skripal e sua figlia Yulia. Lo si legge in una nota diffusa sulla base del lavoro di un team di ispettori. Nella nota non si indica per nome la sostanza, descritta comunque dai britannici come “del tipo degli agenti novichok” studiati dall’ex Urss.

La nota non contenga un riferimento esplicito al Novichok, né alcuna accusa alla Russia,

Print this entry

  Categories:
view more articles

About Article Author