Ministero delle finanze aumenta prezzo minimo dei vini spumanti

2017 rubli per litro anziché gli attuali 164
Ministero delle finanze aumenta prezzo minimo dei vini spumanti
29 marzo 11:30 2019 Stampa

Decreto pubblicato. Il ministero delle Finanze pone fine alla disputa infinita relativa al prezzo minimo dei vini stabilendo nero su bianco l’aumento relativo agli sparkling-wines fissato in 43 rubli. Se in termini assoluti l’aumento non è rilevante, il principio affermato dal ministero delle Finanze un peso ce l’ha, eccome. Primo, definisce che al di sotto di tale soglia di prezzo non è possibile sbandierare l’etichetta “vino”. Al massimo si potrà utilizzare l’espressione “ bevanda”. Ma soprattutto tale prezzo minimo taglierà le gambe ai molti prodotti contraffatti che competono sugli scaffali rendendo la vita difficile al vino vero. Ed è proprio per questo che la misura è adottata dal ministero delle finanze e non da quello dell’Agricoltura perché la stima dei maggiori introiti derivanti dal maggior spazio concesso ai vini importati avrà un effetto benefico sulle entrate del bilancio. In generale va salutata positivamente l’iniziativa che mira a creare un “ normale ambiente concorrenziale” riducendo l’agibilità dei prodotti illegali o contraffatti.

L’aumento del prezzo minimo non riguarda solo i vini spumanti in bottiglia venduti al dettaglio ma anche la vendita all’ingrosso: il prezzo minimo viene aumentato di 29 rubli passando dagli attuali 143 a 172.

Print this entry

  Categories:
view more articles

About Article Author