Mosca celebra i 71 anni dalla vittoria sul nazismo

Putin: "Il terrorismo va sconfitto, la pace non viene da sè"
Mosca celebra i 71 anni dalla vittoria sul nazismo
09 May 12:17 2016 Print This Article

“La pace sul pianeta non si afferma da sola: la miope indulgenza verso chi ha ordito piani criminali è inammissibile”. Lo ha detto il presidente russo Vladimir Putin, aprendo la parata sulla Piazza rossa per il 9 maggio, che per la Russia coincide con la fine della Seconda guerra mondiale e la Vittoria sulla Germania nazista. Sono 71 anni dal giorno della capitolazione tedesca ed è una delle principali festività russe.

“Il 9 maggio è una festa dello Stato, ma anche personale, familiare” ha sottolineato Putin. Quest’anno infatti si allarga a tutte le città, non solo a Mosca, la sfilata dell’ “armata immortale”, sfilata civile di persone che portano in piazza le foto dei propri nonni o padri che hanno combattuto nella seconda guerra mondiale.
Quest’anno il sentimento patriottico espresso sulla Piazza rossa è, se possibile, moltiplicato rispetto agli scorsi anni. A sfilare infatti quest’anno sono in gran parte i militari che hanno preso parte alla campagna siriana, che ha visto un’affermazione militare della Russia molto significativa e ritorno sullo scacchiere mondiale, dopo l’isolamento seguito alla crisi ucraina.
Il sacrificio dei padri e dei nonni “ci unisce”, ha detto Putin, di fronte ai battaglioni, ancora immobili prima della marcia. Davanti a lui volti insolitamente abbronzati, non solo probabilmente per il sole di questi giorni su Mosca. E per la prima volta un battaglione tutto al femminile, vestito di bianco. “Tutti hanno qualcuno che non è tornato dalla guerra”, ha sottolineato Putin. “Sono 75 anni dall’inizio della Seconda guerra mondiale” ha aggiunto. “Le lezioni della storia suggeriscono che la pace mondiale non si afferma di per sé, è necessario essere vigili, i doppi standard sono inaccettabili, miope assecondare chi nutre nuovi piani criminali. Oggi la nostra civiltà è ancora una volta di fronte alla crudeltà e alla violenza. Il terrorismo è diventato una minaccia globale. Dobbiamo sconfiggere questo male”.

Eurasiatx/Askanews

Print this entry

  Article "tagged" as:
  Categories:
view more articles

About Article Author

Cecilia Valentini
Cecilia Valentini

View More Articles