Mosca tra i mercati più interessanti per il lancio dei marchi mondiali

Nella classifica pubblicata dalla CBRE, la capitale russa è al nono posto
Mosca tra i mercati più interessanti per il lancio dei marchi mondiali
17 maggio 14:10 2018 Stampa

Mosca ha ottenuto il 9 ° posto nella classifica dei mercati più interessanti per il rilascio di nuovi marchi nel mondo, ha affermato CBRE (Commercial Real Estate Services). Nel 2017 sono stati emessi 35 nuovi marchi nella capitale russa.

In generale, lo scorso anno molti marchi famosi hanno continuato ad aprire nuovi negozi in varie città del mondo. Ciò significa che i negozi fisici sono centrali per l’espansione sul mercato e, allo stesso tempo, secondo lo studio del CBRE, i marchi al dettaglio stanno diventando sempre più importanti per il successo nei mercati globali: “I rivenditori sono il grado di globalizzazione del business”.

Secondo la ricerca degli analisti, almeno un nuovo marchio globale è stato aperto in 123 città, e tra i marchi che entrano nei nuovi mercati il 41% ha stabilito una presenza in più di una città.

Tra i vari marchi globali in espansione in Europa, Medio Oriente e Africa hanno maggior successo le reti di caffetterie e ristoranti e marchi di moda della classe media, per esempio, Arket o Tim Hortons.

A livello globale, i marchi di caffetterie e ristoranti sono diventati la principale forza motrice per l’espansione del commercio al dettaglio nel 2017: rappresentavano il 25 per cento dei nuovi entranti, che è il 17 per cento in più rispetto al 2016. L’attività nel mercato dei servizi di ristorazione pubblica è dovuta all’evoluzione dei modelli di comportamento dei consumatori e alla preferenza che i consumatori hanno verso lo shopping, combinata con l’intrattenimento.

Lo studio rileva inoltre che le città europee sono la destinazione preferita per l’espansione dei marchi globali: nel 2017 hanno rappresentato il 41% dei nuovi partecipanti nel mercato al dettaglio. Ciò è in gran parte dovuto al fatto che i piani di espansione dei rivenditori europei sono ancora diretti alla regione interna.

Natasha Patel, direttrice del dipartimento globale delle ricerche di mercato al dettaglio del CBRE, ha aggiunto: “Le tecnologie innovative e i cambiamenti economici continuano a condizionare il commercio al dettaglio. Promuovendo i loro marchi, i rivenditori continuano a puntare all’espansione e la catena di negozi globale rimane fondamentale per il loro successo. I loro piani di espansione continuano a focalizzarsi principalmente sui mercati maturi, nonostante le preoccupazioni sul fatto che alcuni di essi possano incontrare difficoltà. Mentre il ritmo di espansione è rallentato, i mercati a prova di tempo rimarranno centrali per l’espansione dei marchi al dettaglio “.

Per quanto riguarda la capitale russa, Marina Malakhatko, direttore dello spazio vendita CBRE a Mosca, commenta: “La Russia rimane uno dei paesi più interessanti per lo sviluppo dei rivenditori, entrando nella top ten del rating. Tra le città europee, Mosca è al terzo posto nella nostra classifica dopo Londra e Praga, ma i principali concorrenti sono le megalopoli asiatiche Hong Kong, Tokyo, Singapore e l’ultimo anno Cubs – il Medio Oriente della città come Dubai e Doha. I più attivi in Europa, Medio Oriente e Africa sono i rivenditori di segmenti di ristorazione, abbigliamento e calzature “media plus”, elettronica e articoli per la casa. Allo stesso tempo, il mercato di Mosca riflette queste tendenze solo in parte: dal punto di vista dell’ingresso nel mercato di vestiti e scarpe “media plus” (15 marchi) ed elettronica (6 marchi) “.

Print this entry

  Categories:
view more articles

About Article Author

Nicole Volpe
Nicole Volpe

View More Articles