Moscovici: Italia corregga conti 2019

"Toni ostili ma noi costruttivi”
Moscovici: Italia corregga conti 2019
31 agosto 09:36 2018 Stampa

“Inizieremo presto le discussioni sul bilancio italiano  per il 2019. Alla luce di alcune dichiarazioni, le discussioni rischiano di non essere facili, ma farò di tutto perché siano costruttive. È nell’interesse dell’Italia controllare il debito pubblico. Lo sforzo richiesto è dello 0,6% del Pil. Si tratta di un ritorno alla normalità dopo lo sforzo ridotto previsto quest’anno sulla scia di una ripresa più solida e delle necessità di ridurre l’indebitamento, che è al 132% del Pil. Ci aspettiamo uno sforzo strutturale corposo”. Lo afferma Pierre Moscovici, commissario Ue per gli affari economici e monetari. “L’Italia – precisa Mosvoci – non può lamentarsi della Commissione europea. Quest’ultima è sempre stata al suo fianco per sostenere la crescita. Il Paese è di gran lunga quello che più ha beneficiato di flessibilità di bilancio, secondo le nostre regole. Nel corso degli anni, abbiamo tenuto conto di circostanze eccezionali: la sicurezza, i terribili terremoti, l’emergenza migratoria. Chi fa un processo alla Commissione fa un processo assurdo alla luce dei fatti”.

Non rispettare le regole, significa voler uscire dall’unione monetaria”.

Print this entry

  Article "tagged" as:
  Categories:
view more articles

About Article Author