Mps: parte civile in processo contro Profumo e Viola non conviene

Omnibus perpensibus, meglio “guardare all’integrità del patrimonio”
Mps: parte civile in processo contro Profumo e Viola non conviene
15 luglio 15:23 2018 Stampa

Mps, forte della sua lunga storia dal 1472, non sarà parte civile nel procedimento giudiziario in cui sono sotto accusa l’ex-presidente Alessandro Profumo e l’ex-amministratore delegato Fabrizio Viola. Il cda della banca senese, dopo “un’approfondita fase istruttoria con l’ausilio di autorevoli consulenti legali esterni, ha valutato che non sussistano le condizioni per procedere alla costituzione di parte civile”.

 

Print this entry

  Categories:
view more articles

About Article Author