Nel 2017 la produzione agricola crescerà tra il 2,5% e il 4%

Secondo il Governo russo l'anno in corso registrerà un aumento della produzione in linea con quanto accaduto gli anni precedenti
Nel 2017 la produzione agricola crescerà tra il 2,5% e il 4%
23 gennaio 17:53 2017 Stampa

La produzione agricola della Federazione non accenna a fermarsi. Anzi. Secondo le stime preliminari del Governo l’anno in corso sarà caratterizzato da un consolidamento del trend di crescita per quanto riguarda la produzione agricola. A confermarlo è Alexander Tkachev, ministro russo dell’Agricoltura, secondo cui la crescita sarà compresa tra il 2,5% e il 4%, in linea con quanto accaduto negli anni scorsi. Il 2016 si è concluso con una cresciuta della promozione pari al +4%, mentre il 2015 ha chiuso a +2,6%. Valori che, secondo Tkachev, evidenziano l’efficacia dei piani messi in campo dal Cremlino: parliamo dell’import substitution e dell’embargo alimentare.

“Nei tre anni passati il settore ha dimostrato una crescita annuale costante – ha dichiarato Tkachev –  Questi risultati sono stati raggiunti grazie alla continuità del sostegno statale, nonché allo sfruttamento delle possibilità che si sono venute a presentare dopo che la Russia nel ha sospeso le importazioni di alcuni prodotti provenienti da un certo numero di stati “. Per il Ministro dell’Agricoltura il primo segnale di miglioramento è dato dalle previsioni a rialzo per quanto riguarda le esportazioni di grano nell’esercizio commerciale annuale (che va dal 1 luglio 2016 al 30 giugno 2017) che salirà da 35 a 37 milioni di tonnellate di grano. 

Un valore che “dipenderà dai prezzi globali sulle colture chiave, dal tasso di cambio del rublo sul dollaro statunitense, e dalle dinamiche di crescita delle spese di logistica del trasporto su gomma e ferroviario del 2017”, ha dichiarato Tkachev a margine del G20 di Berlino, . Inoltre il potenziale di esportazione di grano della Russia è ancora maggiore: secondo il capo del Ministero dell’Agricoltura può raggiungere le 40 milioni di tonnellate senza intaccare il fabbisogno interno del Paese. Ricordiamo che nel 2016 è stato registrato un raccolto record nella Federazione, pari a 119,1 milioni di tonnellate. Questo valore è maggiore del 14% su quanto registrato nel 2015, quando il raccolto era stato di 104,8 milioni di tonnellate.o sono aumentati del 4,8% rispetto allo stesso periodo della stagione 2015/2016 per raggiungere 16.734 milioni di tonnellate”, ha detto il ministro russo.

Print this entry

  Article "tagged" as:
  Categories:
view more articles

About Article Author

Davide Lonardi
Davide Lonardi

Giornalista iscritto dall'Ordine Nazionale dal 2011, nutre una particolare passione per il mondo dell'editoria online. Collabora con diverse testate occupandosi anche di strategie di marketing e di personal branding sul web

View More Articles