OGM: la Commissione Europea modifica i criteri di valutazione del rischio

Pubblicata oggi in Gazzetta ufficiale, la nuova direttiva entra in vigore il 28 marzo
OGM: la Commissione Europea modifica i criteri di valutazione del rischio
10 marzo 11:06 2018 Stampa

La modifica è contenuta nell’atto 2018/350 della Commissione e modifica sostanzialmente ciò che la Commissione stessa aveva stabilito nel 2001.

La valutazione del rischio ambientale degli OGM va svolta caso per caso e sulla base degli accertamenti dall’EFSA (per quel che riguarda le piante geneticamente modificate) ed in conformità orientamenti e le decisioni dell’EFSA e dell’Agenzia europea per i medicinali per quel che riguarda gli OGM diversi dalle piante.

Le nuove misure contenute nella direttiva sono molto più stringenti di quelle fino ad oggi in vigore. Gli Stati membri dell’Ue avranno tempo fino al 29 settembre 2019 per recepire la direttiva (adottare le disposizioni legislative, regolamentari e amministrative) anche se la stessa direttiva entra in vigore tra pochi giorni, il 29 marzo.

Print this entry

  Article "tagged" as:
Ogm
  Categories:
view more articles

About Article Author