Onu: Ue spende 3,2 mld al mese per sanzioni contro la Russia

Secondo il rapporto, queste hanno portato ad una perdita economica complessiva di 155 miliardi di dollari
Onu: Ue spende 3,2 mld al mese per sanzioni contro la Russia
14 settembre 14:00 2017 Stampa

Le sanzioni contro la Russia costano all’Ue 3,2 miliardi di dollari al mese. A risentirne è soprattutto l’economia russa che ha perso 55 miliardi negli ultimi tre anni. E’ quanto rivelato dal rapporto dell’Onu presentato dal relatore Idriss Jazairy in occasione del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite svoltosi ieri a New York.

Secondo il rapporto, l’impatto complessivo delle sanzioni anti-russe ha portato a una perdita economica di 155 miliardi di dollari. Per questo, Jazairy ha proposto una graduale abolizione delle restrizioni. La conclusione alla quale è giunto è frutto di una vasta ricerca condotta ad aprile in Russia. Il rapporto, infatti, fornisce dati dettagliati sul deterioramento dell’economia russa, per cui è stato rilevato un collegamento con fattori come l‘aumento del numero di persone che vivono in povertà e il rallentamento della crescita macroeconomica.

La Russia è stata sanzionata per la prima volta nel 2014. Quell’anno, Usa e Ue avevano preso provvedimenti contro la Federazione per il suo intervento in Crimea e nella crisi ucraina. Di fatto, le sanzioni si sono tradotte in un congelamento dei beni e di un divieto di viaggio verso l’Ue di cittadini privati, imprenditori e funzionari russi. Lo scorso 28 giugno l’Ue aveva deciso di estendere le restrizioni per altri sei mesi, fino a fine gennaio 2018.

Print this entry

  Article "tagged" as:
  Categories:
view more articles

About Article Author

Nicole Volpe
Nicole Volpe

View More Articles