Oracle restringe la cooperazione in Russia

La decisione colpisce la fornitura di prodotti e servizi agli operatori del settore petrolio e gas
Oracle restringe la cooperazione in Russia
09 febbraio 09:15 2018 Stampa

La Oracle Corporation ha annunciato l’inasprimento di tutte le condizioni di fornitura di prodotti e servizi ai clienti russi del settore del petrolio e gas inclusi nella lista americana delle sanzioni. La decisione di Oracle è corredata dall’elenco delle aziende soggette alle sanzioni. Vi compaiono 283 nomi, tra cui Gazprom, Rosneft, Lukoil e Surgutneftegaz.

Oracle ha avvertito i partner russi che la “restrizione concerne il divieto di fornire, esportare o riesportare prodotti, servizi e tecnologie a supporto dell’esplorazione delle piattaforme artiche, riserve o progetti di scisto con un potenziale di produzione di petrolio”.

Il divieto di cooperazione annunciato da Oracle colpisce tutti i progetti iniziati dopo il 28 gennaio.

Il limite, tuttavia viene esteso a tutte le modifiche o ai rinnovi di contatti già chiusi.

Secondo il quotidiano Kommersant il divieto esercitato da Oracle causerà un grande danno: la dipendenza nel settore petrolifero e del gas dalla tecnologia straniera è ancora molto alta.

Print this entry

  Article "tagged" as:
  Categories:
view more articles

About Article Author