Patate contaminate, è allerta in Kazakistan

Astana blocca le importazioni dal Kirghizistan a causa del crescente numero di carichi di tuberi contaminati
Patate contaminate, è allerta in Kazakistan
04 maggio 16:55 2016 Stampa

Il Parlamento kazako ha introdotto un divieto temporaneo di importazione di patate dal Kirghizistan. Secondo quanto riportato dalla testata Bnews.kz, le limitazioni all’introduzione del tubero nel territorio del Kazakistan sono arrivare dopo una serie di controlli effettuati dal servizio fitosanitario su diversi carichi merci contaminati da parassiti. Secondo gli organi di controllo preposti, infatti, il numero di casi di patate contaminate sarebbe in costante aumento negli ultimi mesi avrebbe interessato diversi carichi provenienti dal Kirghizistan, per un totale di oltre mille tonnellate.

Una dinamica che, secondo quanto dichiarato dal Ministero dell’Agricoltura del Paese, metterebbe a rischio le stesse colture del Kazakistan, come evidenziato dai 79 casi in cui sono stati riscontrati agenti esterni in gradi di mettere gravemente in pericolo l’intera raccolta di patate. La contaminazione, a detta degli responsabili per il controllo, potrebbero infatti colpire dal 25 al 90% delle colture, essendo stati riscontrati elementi patogeni in grado di contaminare il suolo e la stabilità delle varietà presenti nel Paese. Il Ministero non ha, infine, fatto sapere entro quando potrà essere annunciata la sospensione delle misure restrittive.

Print this entry

  Article "tagged" as:
  Categories:
view more articles

About Article Author

Davide Lonardi
Davide Lonardi

Giornalista iscritto dall'Ordine Nazionale dal 2011, nutre una particolare passione per il mondo dell'editoria online. Collabora con diverse testate occupandosi anche di strategie di marketing e di personal branding sul web

View More Articles