Più fatturato per Armenia e Tagikistan

I due Paesi si mettono insieme. Obiettivo: espandere il commercio bilaterale
Più fatturato per Armenia e Tagikistan
14 giugno 14:46 2017 Stampa

Nuovo gruppo di lavoro tra Armenia e Tagikistan per studiare il potenziale commerciale degli Stati in prospettiva di espandere il commercio bilaterale. Lo ha detto ieri il ministro dello Sviluppo economico dell’Armenia, Suren Karajan, a margine della riunione della commissione intergovernativa bilaterale.

“Discuteremo delle misure pratiche per migliorare il commercio armeno-tagiko, che attualmente si attesta a 350mila dollari l’anno, considerando in particolar modo i settori più promettenti. Creeremo – ha detto Karajan – un piccolo gruppo di lavoro, che valuterà le categorie merceologiche con maggior potenziale di esportazione dei due Paesi, cercando di rimuoverne gli ostacoli per la fornitura”.

Stando alle dichiarazioni del ministro armeno, è prevista la costituzione di una società di distribuzione per l’organizzazione dell’import-export dei prodotti, per stabilire una sempre maggiore cooperazione industriale, per la cooperazione in particolare nel settore della gioielleria e dell’industria leggera.

“Da una parte il Tagikistan è interessato al turismo e alle tecnologie dell’informazione. I rappresentanti del Paese stanno prendendo in considerazione la possibilità di approvvigionamento di materie prime per la produzione in Armenia di gioielli con l’utilizzo di metalli preziosi per poi reimportare in Tagikistan il prodotto finale”, ha detto Karajan, che è a capo della parte armena della commissione intergovernativa.

Il ministro dello Sviluppo economico e del Commercio del Tagikistan, Hikmatullozoda Nematullo, si è detto pronto a fare ogni sforzo per espandere ulteriormente la cooperazione commerciale ed economica. “Il livello attuale del commercio non riflette le reali opportunità dei nostri due Paesi e abbiamo intenzione in futuro di rafforzare la capacità delle relazioni commerciali”, ha detto.

Uno dei motivi del basso livello di relazioni commerciali è forse l’assenza di incontri della commissione intergovernativa negli ultimi 12 anni. “Questo – ha aggiunto il ministro – è uno dei motivi per cui le parti hanno deciso di aumentare il livello di interazione fra i due Paesi fino a mettere in contatto gli stessi ministri del Commercio di Armenia e Tagikistan“.

Print this entry

  Article "tagged" as:
  Categories:
view more articles

About Article Author

Cecilia Valentini
Cecilia Valentini

View More Articles