Poster “sovietici” con cuore romano a Fifa 2018

Fabrizio Birimbelli, programmista romano di 42 anni, ha conquistato i media con la re-interpretazione “sovietica” dei protagonisti del Mondiale
Poster “sovietici” con cuore romano a Fifa 2018
03 luglio 10:19 2018 Stampa

Il campionato del mondo sotto i cieli russi sta consacrando un campione dell’iconografia calcistica che ha toccato le corde profonde del pubblico russo attingendo agli stilemi del realismo sovietico. Birimbelli ha creato una serie di manifesti “di chiara memoria sovietica” con i ritratti dei migliori giocatori del mondo. Molti dei suoi lavori sono andati in pagina nei giornali russi.

I poster sovietici di ispirazione italiana per creare capolavori con Ronaldo e Akinfeev hanno lanciato in Russia Birimbelli, noto nei social network grazie ai ritratti di giocatori di football sotto le spoglie di generali e cavalieri (Metro ne ha già parlato in precedenza. “Ho sempre amato i manifesti pubblicitari”, afferma Birimbelli: “Mi piace l’estetica sovietica, potente e memorabile”. Uno dei manifesti raffigura il capitano e il portiere della nazionale russa Igor Akinfeev, gli eroi della migliore performance russa su un campo di calcio mondiale.

Print this entry

  Categories:
view more articles

About Article Author