Pressing Usa su Roma per il mantenimento delle sanzioni alla Russia

BuzzFeed: 'Washington preoccupata dal governo filo-Cremlino'
Pressing Usa su Roma per il mantenimento delle sanzioni alla Russia
22 novembre 13:00 2018 Stampa

Gli Stati Uniti hanno fatto pressioni sull’Italia perché continui a sostenere le sanzioni dell’Unione europea contro la Russia? Lo sostiene (e riporta) il sito online BuzzFeed, citando alcune fonti diplomatiche, secondo le quali “l’amministrazione Usa è preoccupata che il governo italiano populista e filo-Cremlino possa togliere il suo sostegno a tali misure”.

“Non è chiaro se Donald Trump sia a conoscenza di questa azione di lobby”, si spiega, precisando che simili pressioni furono esercitate anche sul precedente governo italiano.

Intanto continua il fitto scambio di visite ufficiali tra Roma e Mosca. Il prossimo mese tocca al ministro italiano  Mipaaft Gian Marco Centinaio che sarà a Mosca il 18 dicembre.

La posizione assunta da Bruxelles  sulla manovra economica italiana 2019  di fatto aumenta la possibilità che il Governo italiano ponga il veto al rinnovo automatico delle sanzioni UE alla Russia. Se nella testa dei leader europei  l’Italia ha preso il posto della Grecia è più facile che Roma prenda il posto di Bruxelles nel dialogo con Mosca.

Print this entry

  Categories:
view more articles

About Article Author