In primo trimestre 2017 boom export vino italiano in Russia

Report Ismea: con crescita del 50% a volume e del 54% a valore
In primo trimestre 2017 boom export vino italiano in Russia
07 giugno 17:26 2017 Stampa

Tendenze e dinamiche recenti Tendenze Vino: Nel primo trimestre 2017 aumenta la domanda dei mercati internazionali – Ottime performance per l’export italiano in Russia (+50% a volume e +54% a valore).

Nel primo trimestre 2017 cresce la domanda di vino straniero in Russia (+39% in volume e +62% in valore) e, tra i principali Paesi fornitori della Russia, è proprio l’Italia a fare la parte del leone e mostrare le performance migliori con sensibili incrementi in quantità (+50% a volume e +54% a valore), mentre la Spagna, primo fornitore a volume, segna il passo.

Secondo l’ultimo report dell’Ismea la domanda di vino straniero aumentata anche in Usa (11% a volume e 10% a valore su base tendenziale): e se Francia e Australia sono i Paesi fornitori maggiormente premiati dalle richieste statunitensi, cresce, ma con ritmi inferiori alla media, anche l’import statunitense dall’Italia: +4% a volume e +5% a valore.

Anche la Cina nei primi tre mesi del 2017 ha aumentato le proprie richieste del 9% a volume e del 2% a valore. I dati delle dogane cinesi danno sostanzialmente stabili le importazioni in volume dall’Italia, mentre a valore l’aumento è del 17% grazie al +19% dei vini fermi in bottiglia.

Eurasiatx/Askanews

Print this entry

  Article "tagged" as:
  Categories:
view more articles

About Article Author

Cecilia Valentini
Cecilia Valentini

View More Articles