Profumo: “In Eurasia vendiamo il 13% della produzione, in Italia il 17,8”

L'amministratore delegato di Leonardo è intervenuto al X Forum Eurasiatico di Verona
Profumo: “In Eurasia vendiamo il 13% della produzione, in Italia il 17,8”
20 ottobre 12:40 2017 Stampa

E’ necessario aprirsi ad altri Paesi. Questa è la prospettiva offerta da Alessandro Profumo, amministratore delegato di Leonardo, alla seconda giornata del X Forum economico Eurasiatico di Verona.

“In Eurasia vendiamo il 13 percento della nostra produzione, in Italia il 17,8 percento: questo la dice lunga su quanto si stiano ridimensionando i mercati domestici e quanto sia necessario aprire ad altri Paesi” ha spiegato il Profumo. “Il mondo eurasiatico è sempre più importante per noi, siamo presenti nel settore civile e militare a partire dagli strumenti di controllo, di gestione dello spazio aereo e degli elicotteri. Ma anche con i sistemi navali e il mondo della cybersecurity, per cui siamo impegnati ai Campionati del mondo di calcio in Qatar. Infine lavoriamo sull’osservazione della terra anche per l’agricoltura di precisione, dove abbiamo testato la possibilità di ridurre l’uso dell’acqua del 90 percento. I nostri competitor, che spesso sono anche partner – ha concluso Profumo -, si muovono alla velocità della luce, ma la definizione di ‘mondo emergente’ forse è sbagliata, siamo noi che siamo in fase calante”.

Il Forum economico Eurasiatico, che terminerà questa sera, è organizzato dall’Associazione Conoscere Eurasia, Fondazione Roscongress e Forum economico internazionale di San Pietroburgo in collaborazione con Intesa Sanpaolo; Rosneft; Gazprombank; Credit Bank of Moscow; Region – Group of Companies; Visa Handling Services e con il supporto di Banca Intesa Russia, Coeclerici e Generali Italia.

Print this entry

  Article "tagged" as:
  Categories:
view more articles

About Article Author

Nicole Volpe
Nicole Volpe

View More Articles