Prorogata al 25 maggio indagine preliminare contro marinai ucraini estesa

L'Ue ne ha chiesto l'immediata scarcerazione.
Prorogata al 25 maggio indagine preliminare contro marinai ucraini estesa
12 gennaio 19:38 2019 Stampa

L’indagine preliminare condotta dalla Federazione Russa nei confronti dei marinai ucraini catturati il 25 novembre scorso in seguito ad uno scontro nello Stretto di Kerch è stata estesa fino al 25 maggio. Lo riferisce l’agenzia di stampa “Tass”, alla quale una fonte informata dei fatti riguardanti l’indagine avrebbe rilasciato oggi alcune dichiarazioni. “La procedura è stata prolungata fino al 25 maggio”, ha detto la fonte, sottolineando anche la richiesta, recentemente avanzata dal Servizio di sicurezza federale (Fsb), di estendere l’arresto dei marinai di tre mesi, fino al 26 aprile. Nella giornata di ieri, il tribunale del distretto moscovita di Lefortovo ha annunciato che prenderà in considerazione la richiesta di estensione dell’arresto. “La richiesta avanzata dal Servizio di sicurezza federale (Fsb) in merito all’estensione dell’arresto dei marinai ucraini fino al 26 aprile verrà presa in considerazione dal tribunale nella giornata del 15 gennaio”, ha dichiarato la fonte interna al tribunale ripresa dall’agenzia “Tass”.

Print this entry

  Categories:
view more articles

About Article Author