Warning: session_start(): open(/tmp/sess_htako1nnm7m4e4rqrvv0dkks30, O_RDWR) failed: Disk quota exceeded (122) in /home/eurasiat/public_html/wp-content/plugins/wp-csv/wp-csv.php on line 77
Putin a difesa dei veri produttori di vino - eurasiatxeurasiatx

Putin a difesa dei veri produttori di vino

Mar 25, 2019 11:15 am

Modifiche alla legislazione per vietare l’uso di appellativi vinicoli di origine utilizzando uve importate. Putin ha sostenuto l’iniziativa dei produttori di vino della Crimea

Forse serviva proprio l’intervento diretto del Presidente della Federazione Russa per accelerare una decisione che da mesi viene promessa ma non viene attuata. L’occasione è stato l’anniversario dell0annnessione della Crimea alla Russia. A cui però è seguito un incontro diretto con i vitivinicultori stessi della Crimea che hanno chiesto ragione del ritardo con cui il Ministero dell’Agricoltura affronta il tema della marcatura geografica dei prodotti vitivinicoli. Le attuali regole  infatti premiano esclusivamente la produzione del vino anche quando tale produzione avviene con materie prime importate che nulla hanno a che fare con uno specifico territorio. . L’enologo crimeano di di Sevastopol Pavel Shvets ha affrontato di petto la questione lamentato di fronte a Putin il persistere del problema dell’etichettatura del vino. Secondo la legge  il luogo di produzione dei prodotti vitivinicoli è la regione in cui è stato imbottigliato, e non il luogo in cui sono state raccolte le uve. Fin qui nulla di novo: da mesi la Crimea chiede il cambio della legislazione che consente a molte aziende di produzione di non impegnarsi in vigna e lavorare solo in cantina. La sorpresa, o meglio la novità. È venuta dalla reazione di Putin stesso che ha mostrato meraviglia dinnazi alla lamentazione di Shvets e alla sua decisione dell’imperfezione legislativa attuale.

Putin ha assicurato di apprendere “per la prima volta” che i nomi geografici vengono assegnati ai vini in base al luogo di imbottigliamento convenendo che occorre prontamente rimediare al vulnus legislativo : “E’ necessario sostenere gli imprenditori che lavorano sulla terra, creano valore aggiunto e posti di lavoro, e non quelli che producono vino in Russia con materie prime vinicolieportate dall’estero”.

Il Presidente ha promesso a Shvets che al suo rientro incaricherà il Governo di cambiare le regole esistenti e che le nuove regole saranno saranno contenute nella nuova legge sulla viticoltura e la vinificazione.

Source URL: http://eurasiatx.com/putin-difesa-dei-veri-produttori-di-vino/?lang=it