Razov al seminario italo-russo

L'ambasciatore ha parlato della volontà di cooperazione tra i due Paesi
Razov al seminario italo-russo
18 novembre 12:33 2016 Stampa

Al terzo seminario italo-russo di Conoscere Eurasia in corso oggi a Torino, è intervenuto anche l’Ambasciatore della Federazione Russa in Italia, Sergey Razov. L’Ambasciatore ha toccato numerosi temi, dalle recenti elezioni presidenziali americane fino alla telefonata tra il presidente russo Vladimir Putin e il premier Matteo Renzi.

“Noi tutti stiamo attendendo cosa succederà dopo il 20 gennaio, quando il presidente Trump si insedierà – ha detto Razov -. Per ora le sue dichiarazioni ci portano ad avere un ottimismo moderato. La Russia è orientata verso rapporti concreti con gli Usa, che nell’ultimo periodo hanno raggiunto un livello minimo intollerabile. Speriamo che ora cambino”.

In materia di rapporti bilaterali tra Italia e Federazione Russa, l’ambasciatore Razov ha fatto riferimento a una recente telefonata tra il presidente Putin e il premier Renzi. “Nei giorni scorsi c’è stata una telefonata tra i presidenti Renzi e Putin, nella conversazione i due leader hanno discusso aspetti di interesse reciproco come l’energia – ha detto -. Il presidente Putin ha poi dato la disponibilità della Russia ad essere vicina all’Italia colpita dal terremoto. I rapporti bilaterali tra l’Italia e la Federazione Russa proseguono in maniera consistente – ha aggiunto –, il vostro ministro dello Sviluppo economico Calenda ha recentemente preso la decisione di definire Russia e India Paesi target su cui focalizzare l’attenzione nel 2017. Ora attendiamo i progetti italiani: l’Ice ha stilato un elenco di 198 progetti prioritari che saranno oggetto di discussione entro la fine dell’anno, quando sarà presentato il piano”.

Print this entry

  Article "tagged" as:
  Categories:
view more articles

About Article Author

Cecilia Valentini
Cecilia Valentini

View More Articles