Registrazione obbligatoria in Kazakistan dei dispositivi mobili. Scadenza 1° gennaio

Nessuna assistenza senza registrazione IMEI
Registrazione obbligatoria in Kazakistan dei dispositivi mobili. Scadenza 1° gennaio
15 dicembre 09:23 2018 Stampa

Il ministro dell’Informazione e delle Comunicazioni del Kazakistan, Dauren Abayev, ha confermato   che gli operatori di telefonia non forniranno assistenza ai dispositivi mobili che non abbiano effettuato  la registrazione dell’International Mobile Equipment Identity (IMEI) dopo il  1 gennaio.

La nuova legge  della Repubblica (firmata nel dicembre 201) istituisce  obblighi per tutti  gli operatori di siti Web e telecomunicazioni  che richiede la registrazione dei dispositivi mobili dell’utente.

Le regole di registrazione, approvate a maggio 2018, stabiliscono che i dispositivi devono essere registrati entro il 1 gennaio 2019. La registrazione è gratuita e può essere effettuata tramite gli operatori di telecomunicazioni Activ, Altel, Beeline, Kcell e Tele2.

I proprietari dei dispositivi possono registrarsi autonomamente o registrarsi presso gli uffici di vendita e assistenza e fornire informazioni sul loro numero di identificazione individuale o aziendale, comprensivo  di codice identificativo del dispositivo e della serie numerica  SIM.  Ai  minori di età (compresa tra i 14 e i 18 anni) viene richiesto  il consenso dei loro rappresentanti legali; sotto i 14 anni  anche i loro rappresentanti legali devono risultare  registrati autonomamente.

 

A partire dal 2 gennaio sarà proibiti a  tutti gli  operatori  fornire servizi a dispositivi non inseriti nel database dei dispositivi. L’elaborazione della registrazione  richiede  oggi circa otto ore lavorative per le persone fisiche e giuridiche; pertanto è consigliato  di non  tentare la registrazione  all’ultimo minuto. “”Non vediamo la necessità di prorogare la scadenza [di registrazione]”, ha affermato oggi Abayev.

I possessori di schede SIM  sono 26,5 milioni in Kazakistan e  il 70%   dei possessori ha registrato i propri dispositivi mobili. Considerando il numero degli abitanti è possibile ipotizzare che non siano stati registrati i possessori di più numeri telefonici.

A seguito di un incontro con i principali operatori di telecomunicazioni, Abayev ha riferito che anche la riduzione delle tariffe per le comunicazioni cellulari e via  internet inizierà il 1 gennaio.

Print this entry

  Categories:
view more articles

About Article Author