Le riforme necessarie alla Russia costeranno 12 mld di dollari l’anno

Queste le previsioni del Vice Direttore Generale di Veb Bank, Andrey Klepach
Le riforme necessarie alla Russia costeranno 12 mld di dollari l’anno
23 maggio 11:30 2016 Stampa

Le autorità russe hanno bisogno di spendere circa 800 miliardi di rubli all’anno, al cambio attuale circa 12 miliardi di dollari, per finanziare le riforme strutturali in campo sanitario, dell’educazione e della scienza. Lo ha annunciato il Vice Direttore Generale di Veb Bank, Andrey Klepach, durante un’intervista all’agenzia russa Tass.

“Si tratta di spese aggiuntive che rappresentano una quota che va dall’1% al 2% del Pil, per un totale di circa 800 miliardi di rubli. Questo è il prezzo delle riforme da attuare nel settore sanitario, l’educazione, la scienza e lo sviluppo“, ha detto Klepach, secondo cui per le autorità russe può davvero valere la pena mantenere il deficit di bilancio al livello del 2-3% del Pil e avere l’opportunità di finanziare le riforme strutturali.

“A mio parere il deficit del 2-3% del Pil è una condizione necessaria che andrà mantenuta per diversi anni, al fine di attuare la riforma. Inoltre la situazione può sempre cambiare, e la crescita economica potrebbe creare un’opportunità di abbassare il deficit di bilancio al 1-1,5%” ha sottolineato il Vice direttore generale di Veb Bank. Infine Klepach ha sottolineato l’importanza di istituire, in aggiunta al Fondo per lo sviluppo dell’industria, i fondi per progetti di investimento nel settore agricolo con prestiti al tasso d’interesse del 4-5% annuo, destinati allo sviluppo delle piccole e medie imprese del settore, di vitale importanza per lo sviluppo dell’economia russa. 

Print this entry

  Article "tagged" as:
  Categories:
view more articles

About Article Author

Davide Lonardi
Davide Lonardi

Giornalista iscritto dall'Ordine Nazionale dal 2011, nutre una particolare passione per il mondo dell'editoria online. Collabora con diverse testate occupandosi anche di strategie di marketing e di personal branding sul web

View More Articles