Bielorussia sospende l’esportazione di carne verso la Russia

Rosselkhoznadzor ha imposto lo stop in seguito alla scoperta di prodotti geneticamente modificati
Bielorussia sospende l’esportazione di carne verso la Russia
11 luglio 10:48 2016 Stampa

La Bielorussia ha temporaneamente sospeso l’esportazione di prodotti di origine animale provenienti da alcune aziende della regione. Secondo Alexander Subotin, a capo di Rosselkhoznadzor (il servizio di controllo fitosanitario della Federazione), si tratterebbe di una sospensione momentanea dovuta alla non conformità di alcune carni con gli standard di qualità imposti da Mosca. Il documento afferma che la parte bielorussa ha intrapreso un’indagine per individuare i fattori che hanno provocato il problema che è stato riscontrato nelle aziende “Santa-Bremor”, “Belnichsky”, “Agrokombinat Zarya” che esportano quotidianamente prodotti in Russia. Controlli di laboratorio sono stati intrapresi anche anche nelle aziende “Kalinkovichsky”, “Babushkina krynka”, e l’imianto di lavorazione della carne “Borisovsky”. Rosselkhoznadzor aveva già fatto appello al Dipartimento di controllo veterinario e alimentare della Repubblica di Bielorussia richiedendo di sospendere la consegna di prodotti delle diverse aziende in Russia, colpevoli di fornire alimenti componenti geneticamente modificati.

Print this entry

  Article "tagged" as:
  Categories:
view more articles

About Article Author

Davide Lonardi
Davide Lonardi

Giornalista iscritto dall'Ordine Nazionale dal 2011, nutre una particolare passione per il mondo dell'editoria online. Collabora con diverse testate occupandosi anche di strategie di marketing e di personal branding sul web

View More Articles