Rosstat, ecco i settori con maggiore disoccupazione

Il più alto numero di disoccupati nel commercio al dettaglio e all'ingrosso e nel settore della riparazione di autoveicoli
Rosstat, ecco i settori con maggiore disoccupazione
04 giugno 08:41 2019 Stampa

Il maggior numero di disoccupati in Russia nel primo trimestre di quest’anno ha riguardato il commercio all’ingrosso e al dettaglio, come anche il settore della riparazione di autoveicoli. Lo riferisce Russia Today che fa riferimento agli ultimi dati Rosstat.
Tra i settori principali indicati da Rosstat figurano “industrie manifatturiere” (434 mila persone), “costruzioni” (282 mila), “agricoltura, silvicoltura, pesca e piscicoltura” (275 mila), nonché “trasporto e stoccaggio” (216 mila).
Minore disoccupazione si riscontra tra i dipendenti nel campo della fornitura di acqua, servizi igienico-sanitari, raccolta dei rifiuti e smaltimento, con 24 mila persone. In totale, nel primo trimestre di quest’anno, in Russia sono stati registrati circa 3,6 milioni di disoccupati di età superiore ai 15 anni.
In precedenza, Rosstat aveva riferito che la maggiore carenza di lavoratori altamente qualificati è stata osservata nel campo dell’assistenza sanitaria, dove mancano quasi 60 mila persone. In secondo luogo c’è il settore dell’istruzione, dove si registrano circa 32 mila posti vacanti.
Nel settore sanitario si riscontra anche una carenza di specialisti di medio livello e infermieri. La cifra raggiunge le 56 mila persone.
Il deficit complessivo dei lavoratori in Russia lo scorso anno ammontava a 723 migliaia di persone.

 

Print this entry

  Categories:
view more articles

About Article Author

Domenico Nucera
Domenico Nucera

View More Articles