Russia-Moldova: smantellata organizzazione per export illegale capitali

37 miliardi di rubli di transazioni illecite
Russia-Moldova: smantellata organizzazione per export illegale capitali
22 febbraio 09:46 2019 Stampa

Gli agenti del dipartimento investigativo del ministero dell’Interno della Russia hanno arrestato un residente della regione di Mosca, Aleksander Korkin, per reati di esportazione illegale di fondi all’estero.  Durante le indagini preliminari, è stato stabilito che un gruppo cittadini di Russia e Moldova hanno formato un’organizzazione criminale internazionale per effettuare transazioni di valuta su larga scala. Gli organizzatori delle attività illegali sono  noti politici moldavi e imprenditori con cittadinanza russa, Vladimir Plakhotniuk e Vjacheslav Platon. I membri della rete  hanno trasferito denaro in valuta estera nell’istituto di credito Moldindconbank, dai conti di Bank Zapadny e Russkij Zemljanyj Bank. In totale, oltre 37 miliardi di rubli sono stati ritirati dalla Federazione Russa, ha detto la portavoce del ministero dell’Interno, Irina Volk.

Print this entry

  Categories:
view more articles

About Article Author