Russia si conferma primo produttore di petrolio

I dati elaborati dal servizio federale Rosstat dichiarano che la Russia nel mese di giugno ha prodotto 10,18 milioni di barili al giorno
Russia si conferma primo produttore di petrolio
29 agosto 16:15 2017 Stampa

Per il quadro mese consecutivo, la Russia si conferma primo produttore di petrolio al mondo. Sono i dati relativi al mese di giugno 2017.

La Russia ha prodotto 10,18 milioni di barili al giorno a giugno, mantenendo così il suo posto al vertice della classifica mondiale dell’output petrolifero. Lo hanno evidenziato i dati del servizio federale Rosstat. Con una produzione totale di 9,95 milioni di barili, l’Arabia Saudita si è classificata seconda nello stesso mese.

L’agenzia russa ha aggiunto che la produzione totale dell’Organizzazione dei paesi esportatori petroliferi (OPEC) ammontava a 32,6 milioni di barili al giorno. Il greggio ha rappresentato il 27,3 per cento delle esportazioni totali della Federazione nella prima metà del 2017, in crescita rispetto al 25,4 per cento, registrato nello stesso periodo del 2016. A giugno, inoltre, il prezzo medio delle esportazioni petrolifere russe è arrivato a 336,4 dollari per tonnellata. A maggio, invece, era di 353,7 dollari.

Cecilia Valentini

Print this entry

  Article "tagged" as:
  Categories:
view more articles

About Article Author

Cecilia Valentini
Cecilia Valentini

View More Articles