Russia-Turchia, scambi commerciali in valuta nazionale

È quanto ha dichiarato il presidente Erdogan
Russia-Turchia, scambi commerciali in valuta nazionale
18 gennaio 11:15 2017 Stampa

Russia e Turchia continuano il dialogo. In modo sempre più esplicito si parla del rafforzamento del commercio tra i due Paesi. In particolare il presidente Erdogan ha recentemente espresso il desiderio vendere i propri prodotti alimentari alla Russia. Lo riferisce Ria Novosti.
La particolarità su cui insiste il presidente turco è la possibilità di effettuare i pagamenti in valuta nazionale, utilizzando la lira turca per vendere i propri prodotti e acquistare quelli russi in rubli.

“Ho comunicato a Putin che vogliamo vendere pomodori e uva del nostro Paese alla Russia – ha detto il presidente Erdogan -. Lui si è offerto di collaborare strettamente con i nostri ministeri. Proprio ieri ho detto ai miei colleghi di impegnarsi al massimo per rafforzare il commercio con la Russia e di aumentare le nostre esportazioni“.

Inoltre il presidente turco ha ribadito la volontà di effettuare i pagamenti degli scambi commerciali nelle valute nazionali. “Noi compreremo in rubli e loro in lire – ha precisato -. Così risparmieremo il denaro della pressione valutaria”.

Print this entry

  Article "tagged" as:
  Categories:
view more articles

About Article Author

Cecilia Valentini
Cecilia Valentini

View More Articles