Cooperazione nucleare: accordo da 12 Mld di euro tra Russia e Ungheria

L'accordo sulla costruzione di nuovi reattori nell'impianto ungherese di Paks dovrebbe generare fino 10 mila nuovi posti di lavoro
Cooperazione nucleare: accordo da 12 Mld di euro tra Russia e Ungheria
03 febbraio 17:00 2017 Stampa

Russia e Ungheria hanno deciso intensificare la cooperazione nucleare con particolare riferimento a Paks, l’unica centrale nucleare ungherese situata vicino l’omonima la città, nella Provincia di Tolna. La notizia è stata data dopo i colloqui che si sono svolti tra il presidente russo Vladimir Putin e il primo ministro ungherese Viktor Orban“In particolare abbiamo deciso di intensificare il lavoro comune nel settore dell’energia” ha riferito Putin al colloquio con i giornalisti, aggiungendo che la Russia attribuisce grande importanza al progetto per la costruzione dei due nuovi reattori vegetali per un valore totale di 12 miliardi di euro.

Un progetto che, a lavori completati, permetterà di raddoppiare la capacità produttiva della centrale di Paks che ad oggi sfrutta 4 reattori VVER per una potenza complessiva di 1890 MW. Per capire la l’importanza dell’accordo basta pensare che l’impianto produce produce oltre il 40% di tutta l’elettricità ungherese. Mosca non ha escluso la possibilità di finanziare completamente la costruzione dei due nuovi propulsori della Centrale nucleare di Paks, a patto che le condizioni attuali vengano riviste.  Il piano porterà diecimila nuovi posti di lavoro, tra lavoro diretto e derivato. 

Print this entry

  Article "tagged" as:
  Categories:
view more articles

About Article Author

Davide Lonardi
Davide Lonardi

Giornalista iscritto dall'Ordine Nazionale dal 2011, nutre una particolare passione per il mondo dell'editoria online. Collabora con diverse testate occupandosi anche di strategie di marketing e di personal branding sul web

View More Articles