Sberbank inizia la raccolta di dati biometrici

La prima banca russa punta a offrire nuovi servizi e standard di sicurezza più elevati
Sberbank inizia la raccolta di dati biometrici
05 ottobre 11:16 2018 Stampa

Sberbank, la più grande banca russa, ha dato via alla ricezione dei dati biometrici dei clienti sulla propria piattaforma, per offrire nuovi servizi personalizzati e procedure di accesso più sicure. I clienti potranno fornire i propri dati vocali direttamente in filiale o tramite un call center: dopo aver firmato il consenso per l’elaborazione dei dati, sarà possibile registrare un campione vocale contattando il desk telefonico o visitando qualsiasi ufficio della banca.

“Questo accordo consentirà di confermare la propria identità più velocemente e con maggiore sicurezza quando viene chiamato il contact center, ma già nel prossimo futuro si potranno utilizzare altre tecnologie biometriche” ha riferito una fonte di Sberbank all’agenzia di stampa russa RIA Novosti.

Il rappresentante di Sberbank ha sottolineato anche come l’uso delle tecnologie biometriche per l’identificazione e l’autenticazione in Sberbank venga effettuato in rigorosa conformità con la legge.

Le banche russe hanno iniziato a raccogliere i dati biometrici dei clienti per il sistema di identificazione remota a partire dallo scorso 1 ° luglio. Alla fine dell’anno, il servizio dovrebbe essere fornito da almeno il 20% delle filiali bancarie in ciascuna regione di presenza, entro il 30 giugno 2019 si arriverà al 60% ed entro la fine del 2019 al 100%, come spiegato nel servizio stampa della Banca centrale della Federazione russa. Tutti i dati sensibili registrati verranno archiviati nell’Unified Biometric System (EBS) gestito da Rostelecom.

Print this entry

  Article "tagged" as:
  Categories:
view more articles

About Article Author

Domenico Nucera
Domenico Nucera

View More Articles