Russia: progetto South Stream “potrebbe essere ripreso”

"E questo potrebbe accadere in un futuro non molto lontano"
Russia: progetto South Stream “potrebbe essere ripreso”
01 February 09:43 2016 Print This Article

La Russia è diventata meno categorica sul futuro del progetto di gasdotto South Stream, e dopo averne decretato la morte qualche mese fa, ora afferma che “potrebbe essere ripreso“. Il gasdotto quando venne concepito doveva collegare la Russia al sud dell’Europa, ma poi venne sostituito con il Turkish Stream, poichè Mosca aveva incontrato molte difficoltà con Bruxelles e aveva dovuto ripiegare sul partner turco. Ma dopo la brusca rottura dei rapporti tra Mosca e Ankara, il Turkish stream naufragò.

Tuttavia, come aveva detto a suo tempo una fonte ad askanews, Turkish Stream o South Stream “è solo una questione di etichette, la sostanza non cambia”. E secondo la fonte, interpellata più di un anno fa, “il progetto non sembra chiuso“. E partendo dal fatto che Putin “si sente molto tranquillo del suo modus operandi”, non è escluso che “la Russia possa tornare al South Stream in futuro. Quindi non ne celebrerei già il funerale”.

E questo sembrano dimostrare anche le parole al canale televisivo Rossiya-24 (VGTRK) del rappresentante permanente russo presso l’Ue Vladimir Chizhov, sicuro non solo che si potrebbe raggiungere un accordo sull’espansione del gasdotto Nord Stream. Ma anche che il South Stream “potrebbe essere ripreso. E questo potrebbe accadere in un futuro non molto lontano” ha aggiunto Chizhov.

“E’ assolutamente chiaro che la domanda di gas dell’Unione europea è destinata solamente a crescere nel lungo periodo. Non solo perchè l’economia europea supererà la crisi. Ma, ed è più importante, perchè la produzione di gas in Europa sta diminuendo rapidamente. I giacimenti del Mare del Nord si stanno esaurendo, e ci sono problemi anche con altre fonti” ha spiegato Chizov.

Eurasiatx/Askanews

Print this entry

  Article "tagged" as:
  Categories:
view more articles

About Article Author

Cecilia Valentini
Cecilia Valentini

View More Articles