“Stazione Russia”: il nuovo progetto per la Biennale di Venezia

Per l'evento il padiglione russo ha già pensato di trasformarsi in una stazione ferroviaria, per richiamare la vastità del proprio territorio
“Stazione Russia”: il nuovo progetto per la Biennale di Venezia
18 novembre 10:00 2017 Stampa

La Russia si sta già preparando per la Biennale di Venezia, che si terrà dal 26 maggio al 25 novembre 2018. La parola chiave della mostra architettonica sarà “Free space” e, per l’occasione, il padiglione russo ha già pensato di trasformarsi in una stazione ferroviaria, per richiamare il suo progetto portante: “Stazione Russia”.

“Per noi lo spazio libero è una condizione naturale, perché abbiamo enormi distanze e molti territori vuoti”, ha detto a “The Art Newspaper Russia” il capo del padiglione russo e curatore del progetto, Semen Mikhailovskij. “Il problema è come collegarli. Viaggi sempre attraverso questa terra infinita e vedi il Paese dal finestrino di un treno”. Una terra infinita, perciò, che porta inevitabilmente a viaggiare e a fare nuovi incontri di vita. Ed è proprio qui che il progetto “Stazione Russia” intende soffermarsi. “Questo sarà un progetto molto emozionante, perché l’immagine della ferrovia è collegata a incontri, riunioni e separazioni”, ha detto Mikhailovskij.

Per ora è stato reso noto solo che il progetto sarà “una combinazione di arte e architettura”, ma il team creativo deve ancora essere nominato. I capi progetto non escludono l’uso di elementi futuristici e d’avanguardia.

Print this entry

  Article "tagged" as:
  Categories:
view more articles

About Article Author

Nicole Volpe
Nicole Volpe

View More Articles