Sukhoi Superjet, gli italiani investono nel progetto russo

L'aereo è frutto della joint venture Superjet International, di proprietà della Alenia Aermacchi e della Sukhoi Holding
Sukhoi Superjet, gli italiani investono nel progetto russo
08 giugno 14:02 2017 Stampa

Costruzione degli aerei Sukhoi Superjet e MC-21 a Venezia. Questo il progetto discusso dal ministro dell’Industria e del Commercio russo, Denis Manturov, e il ministro dello Sviluppo Economico, Carlo Calenda a margine del Forum economico internazionale di San Pietroburgo.

Secondo quanto riferito dal comunicato stampa del Ministero russo dell’Industria e del Commercio, “Carlo Calenda ha affermato che le aziende italiane e il governo sono interessati all’assemblaggio dell’aereo“. In realtà, gli italiani collaborano alla costruzione di questo veivolo già dal lontano agosto 2005, quando l’Agenzia federale russa per l’industria, Sukhoi Aviation Holding, il gruppo Finmeccanica ed Alenia Aermacchi firmarono un memorandum di intesa. L’accordo prevedeva la progettazione, lo sviluppo, la produzione e la commercializzazione di un gruppo di jet di nuova generazione da 75-100 posti, il Sukhoi Superjet appunto.

L’aereo, nello specifico, è di linea regionale biturbina ed attualmente è frutto della joint venture Superjet International, per il 51 percento di proprietà dell’azienda italiana Alenia Aermacchi e per il 49 percento della Sukhoi Holding.

Nel corso dell’incontro allo Spief, inoltre, il ministro Manturov ha colto l’occasione per invitare il ministro Calenda e le società italiane a partecipare alla mostra industriale Innoprom, che si terrà i prossimi 10-12 luglio a Yekaterinburg, in Russia.

Print this entry

view more articles

About Article Author

Nicole Volpe
Nicole Volpe

View More Articles