Tatarstan, primo certificato biologico

La Holding agroindustriale “Andryushkino” completa l’iter e apre la strada alla agricoltura russa del futuro
Tatarstan, primo certificato biologico
05 marzo 16:00 2018 Stampa

Il Tatarstan ha riconosciuto e assegnato il primo certificato biologico repubblicano a favore della “Agroindustrial Holding Andryushkino”. Il certificato stesso è stato consegnato ufficialmente durante il Forum agroindustriale del Volga.

La Repubblica del Tatarstan è una delle repubbliche individuate dal Ministero dell’agricoltura a vocazione biologica integrale e il relativo disciplinare di certificazione ha ottenuto l’approvazione Rosstandart.

Prima del riconoscimento alla Andryushkino la Repubblica poteva contare su due certificazioni riconosciute sia a livello europeo che a livello russo (ma solo di primo livello). Il riconoscimento di Agroindustrial Holding è invece di secondo livello. La holding agroalimentare “Andryushkino” occupa 25 ettari di terreno e coltiva lamponi, ribes, fragole.

Il villaggio della regione di Birch Meadow Mamadyš del Tatarstan, dove vivono i proprietari (a 30 chilometri dal quartiere più vicino) utilizza manodopera dei villaggi circostanti, “non utilizza prodotti chimici” e lavora a stretto contatto con gli scienziati che sovrintendono tutto il processo produttivo. Prima di rilasciare il certificato, gli esperti hanno prelevato campioni di terreno e controllato la documentazione e guardò come organizzata la produzione. Il Tatarstan è l’unica Repubblica ad aver adottato una roadmap per lo sviluppo dell’agricoltura biologica.

Print this entry

  Article "tagged" as:
  Categories:
view more articles

About Article Author