Terzo trimestre, Pil col freno a mano

Il rallentamento fa scendere all'1,6% il Pil su base annua. Nel secondo trimestre 2017 ha segnato +2,5%
Terzo trimestre, Pil col freno a mano
22 novembre 12:00 2017 Stampa

Nemmeno il raccolto record di cereali, cresciuto del 13,6% nell’anno corrente, è bastato da solo a sostenere la performance del Pil nella Federazione Russa.

Gli analisti hanno rispolverato il termine “stagnazione”, uscito dal vocabolario delle analisi e dei commenti.
In particolare tutta la produzione industriale è in forte contrazione e diminuisce per il quarto mese consecutivo.
Anche la riduzione dell’inflazione non arresta il calo dei redditi reali che dal 2013 sono diminuiti dell’11%.

La lenta diversificazione delle esportazioni russe e la diminuzione della richiesta dei crediti da parte delle società e imprese costituiscono i parametri più preoccupanti dell’andamento economico corrente della Russia.

Print this entry

  Article "tagged" as:
  Categories:
view more articles

About Article Author