I timori di Tusk:” Prepariamo l’Ue alla Brexit”

Per il Presidente del Consiglio europeo il non accordo è ora "più possibile"
I timori di Tusk:” Prepariamo l’Ue alla Brexit”
16 ottobre 09:47 2018 Stampa

“Dobbiamo preparare l’Ue per uno scenario di non accordo, che è più possibile come mai prima d’ora”. Così il presidente del Consiglio europeo Donald Tusk nella sua lettera di invito ai leader per il vertice Brexit di domani e giovedì.

Il dossier dell’Irlanda del Nord è un ostacolo vero sulla strada del possibile accordo di divorzio fra il Regno Unito e l’Ue, hanno affermato fonti del governo di Theresa May , precisando che l’intoppo rimasto su questo punto dopo i colloqui di ieri a Bruxelles rappresenta “un problema significativo” e che Londra continua a dire no a un ipotetico ‘backstop’, il meccanismo di salvaguardia che dovrebbe assicurare lo status quo in Irlanda.

La premier britannica Theresa May assicura che “progressi” importanti sono stati fatti sulla strada di un accordo con l’Ue sulla Brexit, ribadendo tuttavia che restano “pochi, ma seri” nodi da risolvere. “Questo è tempo di mantenere la mente fredda”, sottolinea May in una dichiarazione alla Camera dei Comuni sullo stato dei negoziati. Il Regno Unito non accetterà un accordo sull’Irlanda del Nord nell’ambito dei negoziati sulla Brexit che “minacci l’integrità” territoriale britannica e i legami fra Belfast e Londra.

Il ministro degli esteri britannico Jeremy Hunt al suo arrivo a Lussemburgo, ha ammesso: “Questo è un periodo difficile , ci sono ancora un paio di questioni” irrisolte.

Print this entry

  Categories:
view more articles

About Article Author