Transnistria, il passaporto è russo

La Duma di stato vuole consentire l'emissione di passaporti russi in Transnistria
Transnistria, il passaporto è russo
21 maggio 07:45 2019 Stampa

La Duma di Stato potrebbe presto decidere sull’emissione di passaporti russi in Transnistria. Lo ha detto il deputato del partito Russia Unita, Alexander Yaroshuk, in un’intervista al canale televisivo transnistriano TSV, come riportato da RIA Novosti.
Secondo il deputato, il governo russo deve farsi carico dei problemi di tutte le repubbliche non riconosciute, incluse la DPR (Repubblica Popolare di Donetsk), l’LPR (Repubblica Popolare di Lugansk) e la Transnistria.

Yaroshuk sottolinea che, sulla base delle proposte dei residenti della Transnistria, le leggi necessarie per una procedura semplificata per l’emissione di passaporti russi sono state già modificate. Inoltre, Mosca finanzierà la costruzione di una serie di infrastrutture nella repubblica, la cui costruzione è già stata avviata, e fornirà alla regione anche attrezzature per gli utenti e mezzi di trasporto pubblico, ha aggiunto il deputato.

Il problema della Transnistria
La Moldavia e la Transnistria, come parti in conflitto, partecipano ai negoziati sulla Transnistria nel formato “cinque più due”, insieme a Russia, Ucraina e OSCE come mediatori; Unione europea e Stati Uniti in qualità di osservatori.
La Transnistria, la cui popolazione è composta per più della metà da russi e ucraini, ha cercato di separarsi dalla Moldavia in epoca sovietica, temendo che lo stato si unisse alla Romania sulla scia del nazionalismo.

Nel 1992, dopo un tentativo infruttuoso da parte delle autorità moldave di risolvere il problema con la forza, Tiraspol uscì dal controllo di Chisinau.
Come ha affermato il portavoce del Parlamento moldavo, Andrian Candu, Chisinau è pronta a rifiutarsi di reintegrare la Transnistria per entrare nell’Unione europea.
Un gruppo operativo di truppe russe si trova nella regione, dopo che il crollo dell’URSS ha trasferito la sicurezza nazionale alla giurisdizione della Russia.
I compiti principali della task force sono la missione di mantenimento della pace e la protezione dei depositi di munizioni.

 

Print this entry

  Categories:
view more articles

About Article Author

Domenico Nucera
Domenico Nucera

View More Articles