Trasporto ecologico, c’è aria di cambiamento

Il Presidente russo ha chiesto di sviluppare infrastrutture e mezzi con tecnologia elettrica. Un'occasione che fa gola, Italia compresa
Trasporto ecologico, c’è aria di cambiamento
26 gennaio 09:59 2017 Stampa

Nuove istruzioni da parte del Presidente russo Vladimir Putin. Si è concluso ieri alla presenza di Vladimir Putin l’incontro del Consiglio di Stato sul tema “Sviluppo Ambientale della Federazione Russa nell’interesse delle generazioni future”. Durante la sessione il Presidente ha approvato il nuovo piano per stimolare e sviluppare la diffusione delle nuove tecnologie green per quanto riguarda il trasporto pubblico e privato. Una misura volta a contribuire all’abbassamento delle soglie di inquinamento atmosferico, con conseguente miglioramento delle condizioni di vita dei cittadini della Russia. 

“Gli organi esecutivi degli enti territoriali della Federazione russa sono incaricati di attuare le misure necessarie per stimolare lo sviluppo del trasporti pubblici rispettosi dell’ambiente, in modo da ridurre l’inquinamento emesso dai veicoli nelle aree urbane in condizioni di inquinamento atmosferico elevato – ha dichiarato Putin durante il suo intervento .- Le misure comprendono la creazione delle infrastrutture necessarie alla ricarica dei veicoli pubblici e privati, alla creazione di parcheggi specifici, e alla destinazione di corsie e percorsi preferenziali. Dovranno essere previsti anche sistemi di gestione e monitoraggio del trasporto pubblico, atti a supportare il regolare svolgimento del servizio ai cittadini”.

Putin ha inoltre dettato la deadline per la presentazione del progetto, che dovrà essere presentata entro il 1 luglio 2017. Secondo l’ultimo rapporto Autostat (l’ente che si occupa di monitoraggio del settore automotive in Russia), le vendite di auto elettriche ai privati non hanno superato le 83 unità nel 2016, con un crollo del 28,3% sul 2015 quando il valore aveva toccato le 115 unità. Numeri che parlano da una parte di un mercato molto piccolo e di nicchia (il 47% delle auto vendute erano Tesla, auto elettrica americana di lusso), dall’altra evidenziano un mercato pronto ad essere aggredito con tecnologie e know-how di cui l’Europa è in possesso. Italia compresa. 

Print this entry

  Article "tagged" as:
  Categories:
view more articles

About Article Author

Davide Lonardi
Davide Lonardi

Giornalista iscritto dall'Ordine Nazionale dal 2011, nutre una particolare passione per il mondo dell'editoria online. Collabora con diverse testate occupandosi anche di strategie di marketing e di personal branding sul web

View More Articles