Turista russa partorisce a Moena. Conto da 18.000 euro

Bimbo prematuro, conto in banca subisce il cesareo: Dolomiti indimenticabili
Turista russa partorisce a Moena. Conto da 18.000 euro
03 aprile 20:39 2018 Stampa

Un conto da 18.000 da pagare alla sanità trentina per il parto del loro figlio, nato prematuro mentre erano in vacanza a Moena. Dovrà pagarlo una coppia di turisti russi in vacanza in Trentino a febbraio, perché l’assicurazione turistica non copre le spese del parto.

Il bimbo sta bene, ma è ancora all’ospedale di Trento dopo il parto prematuro. L’assenza di convenzioni sanitarie tra Italia e Russia potrebbe costare cara. Ci sarebbero per ora 3.000 euro per il parto e 15.000 euro per la degenza.

Print this entry

  Categories:
view more articles

About Article Author

Nicole Volpe
Nicole Volpe

View More Articles