Turkish Stream, Gazprom avvia i lavori

Il gasdotto permetterà di portare nuovo gas russo all’Unione Europea
Turkish Stream, Gazprom avvia i lavori
08 maggio 12:30 2017 Stampa

Il colosso energetico russo Gazprom ha iniziato i lavori di costruzione del Turkish Stream nel tratto sottomarino del Mar Nero. Lo ha annunciato l’ad della compagnia, Alexei Miller, aggiungendo che “entro la fine del 2019 i consumatori turchi ed europei avranno un nuovo percorso affidabile per l’importazione del gas russo“.

I lavori sono iniziati quattro giorni dopo l’incontro tra Putin ed Erdogan, durante il quale i due capi di Stato hanno parlato anche del Turkish Stream. L’accordo intergovernativo sul progetto, però, è già in piedi da tempo. Mosca ed Ankara, infatti, hanno firmato un documento di intesa il 10 ottobre dell’anno scorso. L’intesa ha una durata triennale (prorogabile a cinque anni) e prevede la costruzione del gasdotto Turkish Stream che deve collegare la Russia alla Turchia, con l’obiettivo di portare nuovo gas russo all’Unione Europea, aggirando i problemi dei requisiti europei in termini di divisione tra proprietà e distribuzione e depotenziando il transito attraverso l’Ucraina.

Il sistema del gasdotto, inoltre, sarà costituito da due linee da 15,75 miliardi di metri cubi di gas l’anno ciascuno.

Print this entry

  Article "tagged" as:
  Categories:
view more articles

About Article Author

Nicole Volpe
Nicole Volpe

View More Articles