Ue contro Ue. Minaccia alla Polonia

Se non ci saranno progressi su controverse riforme
Ue contro Ue. Minaccia alla Polonia
15 maggio 08:00 2018 Stampa

L’Unione europea ha avvertito la Polonia che potrebbe il prossimo mese avvicinarsi a sanzioni senza precedenti, se Varsavia non farà “molti più progressi” nella disputa sulla controversa riforma del Tribunale costituzionale.

Bruxelles a dicembre ha innescato una procedura che potrebbe portare la Polonia a perdere i suoi diritti di voto nell’Ue se proseguirà con riforme considerate una “minaccia sistemica” allo stato di diritto.

Il vicepresidente della Commissione Frans Timmermans ha detto che la Polonia dovrà affrontare “tutto le spettro” delle possibilità quando i ministri degli Affari europei s’incontreranno ancora il 26 giugno, giorni prima del vertice dei leader Ue.

“Abbiamo fatto alcuni progressi, ma ancora riteniamo che vi sia margine per ulteriori progressi: o ci saranno progressi tali da superare il rischio, o “può anche esserci l’altro lato dello spettro, chiedendo  al Consiglio d’impegnarsi in una fase seguente dell’Articolo sette”.

Print this entry

  Categories:
view more articles

About Article Author

Nicole Volpe
Nicole Volpe

View More Articles