Un quarto della popolazione bulgara è in grave privazione materiale

20,9% della popolazione non oltrepassa la soglia di deprivazione
Un quarto della popolazione bulgara è in grave privazione materiale
10 maggio 09:07 2019 Stampa

Eurostat ha diffuso oggi i dati riguardanti il “tasso di deprivazione” riferito al 2018: oltre il 6% della popolazione dell’Unione europea, ovvero circa 31 milioni di persone, era in stato di grave privazione materiale, con picchi in alcuni Paesi dell’Europa orientale, come Bulgaria e Romania.

Le persone sono considerate in stato di grave privazione materiale se non possono permettersi almeno quattro delle seguenti spese: pagare le bollette in tempo; mantenere la propria casa adeguatamente calda; affrontare spese impreviste; mangiare regolarmente carne o pesce o un equivalente cibo vegetariano; fare una vacanza di una settimana lontani da casa; una Tv; una lavatrice; un’automobile; un telefono.

A livello Ue, Bulgaria (20,9%), Romania (16,8%) e Grecia (16,7%) hanno registrato le maggiori quote di grave privazione materiale – ha informato Eurostat . Le maggiori diminuzioni del tasso di deprivazione sono state registrate proprio in Bulgaria (da 30% nel 2017 al 20,9% nel 2018), in Grecia (dal 21,1% al 16,7%) e in Ungheria (dal 14,5% al 10,1%).

L’Ue tuttavia registra attraverso Eurostat una tendenza al ribasso della proporzione di persone in seria difficoltà economica: dal picco del 9,9% registrato nel 2012 al 6% del 2018.

Print this entry

  Categories:
view more articles

About Article Author