Una metro leggera per Mosca

La nuova linea tra la stazione Belorusskij di Mosca e la città di Savyolovo sarà lunga 50 chilometri. Previste altre linee leggere entro il prossimo quinquennio
Una metro leggera per Mosca
07 dicembre 12:34 2017 Stampa

Una nuova linea metropolitana leggera collegherà la stazione ferroviaria Belorusskij di Mosca con la stazione di Savyolovo, nell’oblast di Tver, entro i primi mesi del 2019. L’ha annunciato il sindaco della capitale, Sergei Sobyanin, nel corso di un incontro con il presidente russo Vladimir Putin. Il progetto fa parte del nuovo concept elaborato dalle ferrovie russe per collegare alcune città attraverso vie radiali dirette. In questo caso, una nuova linea di metropolitana leggera lunga circa 50 chilometri, che si stima possa trasportare fino a 42 milioni di persone.

Oggi i passeggeri impiegano circa due ore e tre interscambi per lo stesso tragitto. Il nuovo percorso diretto ridurrà la durata del viaggio a meno di 60 minuti senza necessità di cambiare treno. “Per una metropolitana tradizionale sarebbero necessari diversi anni di lavoro e circa 250 miliardi di rubli, ma una linea leggera potrà essere completata in 12-18 mesi a costi di gran lunga inferiori”, ha dichiarato Sobyanin. L’amministrazione sarebbe pronta per iniziare i lavori il prossimo anno per completarli alla fine del 2018 o all’ inizio del 2019.

Il programma delle ferrovie prevede il collegamento di altre linee ferroviarie con la metropolitana leggera, ad esempio il percorso rettilineo tra le linee Riga e Pavelet, che fa parte del programma annunciato da Sobyanin. “Ci vorranno circa cinque anni per completare l’intero progetto“, ha aggiunto il sindaco. “Nel complesso, sarà possibile costruire da cinque a quindici di queste metropolitane leggere, a seconda della situazione e del numero di passeggeri”. Una volta realizzato, il progetto sarà in grado di cambiare volto all’hub moscovita, con un transito fino a 300 milioni di passeggeri e l’intera infrastruttura di trasporto, compresa la strada anulare di Mosca (MKAD), vedrà una riduzione del 10-12% dei volumi di traffico.

L’amministratore delegato delle Ferrovie russe, Oleg Belozerov, ha aggiunto che la creazione di linee ferroviarie leggere consentirebbe di trasportare passeggeri fino al centro della città e di collegare il traffico interregionale utilizzando anche treni ad alta velocità. Ciò rafforzerebbe il ruolo di Mosca come principale hub per l’aviazione del Paese. “Secondo le nostre stime, al completamento del progetto i passeggeri non dovranno impiegare più di un’ora per spostarsi tra gli aeroporti”, ha concluso.

 

Print this entry

  Categories:
view more articles

About Article Author

Domenico Nucera
Domenico Nucera

View More Articles